dexperti ha organizzato incontro a Verona

31 maggio 2013

Il 17 maggio 2013 dexperti ha organizzato insieme al Istituto Adam Smith all’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere a Verona un incontro intitolato “Una CSU italiana? L’esperienza bavarese tra mito e realtà” con un grande interesse da parte della stampa, di imprenditori ed interessati. Il relatore Heinz-Joachim Fischer, giornalista, scrittore, corrispondente per l’Italia, profondo conoscitore della politica italiana e tedesca e socio fondatori di dexperti ha dato un’occasione di riflessione su questo tema molto attuale ed interessante nel Nord d’Italia perché poco prima delle elezioni politiche nazionali di febbraio di quest’anno sembrava che proprio a Verona potessero coagularsi attorno alla Lega e alla Lista Tosi le forze necessarie per dar vita su scala regionale e nazionale ad un nuovo soggetto politico molto vicino alla CSU bavarese.

Dopo una breve storia del partito bavarese, Fischer ha evidenziato che “un partito come la CSU in Baviera deve essere aperto a tutti, e non vuole escludere nessuno.” E poi ha aggiunto un’apertura verso il sindaco Flavio Tosi: “Lui potrebbe rappresentare una formazione che si rifà alla CSU bavarese, ma per fare ciò dovrebbe allargare i suoi consensi anche verso chi non l’ha votato alle scorse elezioni comunali.” Dopo, ha spiegato che “una CSU, fondata nel 1945, riesce ad essere conservatrice ma anche aperta al progresso. In secondo luogo, la CSU rispetta i criteri delle dottrine cristiane e cattoliche, facendo molta attenzione verso le persone più bisognose attraverso una continua solidarietà nei confronti dei più poveri. Infine è federalista nel senso che insiste sempre sull’autonomia del partito.”

 

Per ulteriori informazioni potete leggere i seguenti articoli:
L’Arena 16.05.2013 »
Corriere di Verona 17.05.2013 »
Corriere di Verona 20.05.2013 »
L’Arena 21.05.2013 »

Condividi questo contenuto: