La Direttiva (UE) 2018/1910 del Consiglio dell’Unione Europea del 04.12.2018

24 febbraio 2020

in materia di call-off stock, consignment stock, nella normativa italiana e anche tedesca.

Allo scopo di migliorare il funzionamento del regime dell’IVA nel contesto degli scambi transfrontalieri, la Direttiva (UE) 2018/1910 del Consiglio dell’Unione Europea del 04.12.2018, ha modificato la direttiva 2006/112/CE, in materia di call-off stock (consignment stock, nella normativa italiana).

In base alla nuova direttiva, efficace per gli Stati membri a partire dal 01.01.2020, le cessioni e gli acquisti di beni transfrontaliere, si considerano intracomunitarie e in quanto tali, esenti da IVA, se ricorrono le seguenti condizioni

1) la merce viene trasportata da un soggetto, venditore o un terzo per suo conto, (per es. dall’Italia in Germania), nel consignment stock, in previsione della loro cessione ad un cliente determinato, che ne acquisterà successivamente la proprietà in conformità ad un accordo già esistente tra i due;

2) il soggetto destinatario della cessione delle merci deve essere identificato ai fini IVA nello Stato membro in cui si trova il consignment stock, in cui sono state spedite le merci;

3) il soggetto che spedisce la merce non deve avere nel Paese in cui spedisce, né una stabile organizzazione, né la sede della propria attività economica;

4) il soggetto che spedisce la merce deve rispettare tutte le norme in tema di esportazione di merci (redazione di fatture pro-forma, bolle di accompagnamento, registrazione della spedizione in apposito registro di cui all’art.243, par. 3, elenco riepilogativo, in cui inserire la identità e il numero di Partita IVA del soggetto che nel Paese di destinazione della merce, acquisterà la proprietà della merce, etc.);

5) la merce deve essere ritirata entro 12 mesi dall’arrivo nel deposito (consignment stock).

In base alla nuova normativa, se ricorrono le superiori condizioni, non sarà necessaria la apertura di P.IVA locale da parte di un venditore, che deposita merce nello Stato membro di costituzione del deposito in regime di consignment stock.

Condividi questo contenuto: